Per noi del Sap, maggio è il mese giusto per ricordare.

I nostri valori, i nostri eroi e il sangue versato per la patria.

Il nostro Memorial Day, una serie di eventi e iniziative che dura un mese, è nato nel 1993, ad un anno dalla strage di Capaci.

Lo organizziamo ogni anno, anche a Trieste, con il patrocinio del Comune, per celebrare insieme tutte le vittime della mafia, del terrorismo, del dovere e di ogni forma di criminalità, e commemorare non solo i servitori dello Stato ma anche giornalisti, politici , religiosi e semplici cittadini che hanno pagato con la vita il loro impegno a favore della collettività.

Perché nessuno dimentichi. 

A Trieste, martedì 15 maggio 2018 si svolgerà il consueto “Memorial Day”.

Un appuntamento quello di Trieste ormai divenuto tradizionale e imprescindibile.

A Basovizza, precisamente dal Sacrario Martiri delle Foibe di Basovizza, alle 09.30, si svolgerà una breve e semplice cerimonia con deposizione di un mazzo di fiori sul Cippo ai Poliziotti caduti e infoibati.

Il monumento è stato posizionato dalla sede di Trieste dell’A.N.P.S. nell’ottobre 2007 a ricordo dei Poliziotti caduti e infoibati.

Appare di particolare importanza simbolica il ricordo di questo luogo, dimenticato per decenni e poi ricordato dai colleghi dell’A.N.P.S., dove hanno trovato la morte precipitando in un pozzo minerario, profondo 200 metri, numerosi prigionieri, militari, poliziotti, finanzieri e civili, spinti dalle milizie Jugoslave durante l’occupazione di "titina" di Trieste nel 1945.

Successivamente, nella stessa mattinata, alle ore 10.30 circa presso l’atrio della Questura di Trieste, si svolgerà la deposizione di una corona al Famedio dei caduti della Polizia, nell’atrio della stessa.

Per noi del Sap, è dalla Memoria che devono nascere e rinascere ogni giorno la Verità e la Giustizia: da qui, da questo principio che ispira la nostra vita spesa dalla parte del bene e il nostro sacrificio quotidiano, inizia anche il “Cammino della Memoria della Verità e della Giustizia”, giunto quest’anno alla terza edizione in programma dal 6 al 19 maggio pp.vv.

“Verità” e “giustizia”, temi questi ultimi che sono due punti fermi del nostro Sindacato quotidianamente impegnato nella tutela degli operatori di Polizia e, in funzione di ciò, pronto ad opporsi alle disfunzioni del sistema.

Attraversiamo mezza Italia, da Roma a Monte Sant'Angelo, in Puglia, per portare nei luoghi meravigliosi che visitiamo la nostra testimonianza, il nostro tributo a chi ha sacrificato la sua vita per un paese migliore e per tutti noi.

L'azzurro del Sap, in nome del ricordo, sfreccerà anche sulle strade tra il 14 e il 23 maggio anche su due ruote e saranno attraversate le città di: Otranto (LE), Brindisi, Mesagne (BR), Oria (BR), San Marzano di San Giuseppe (TA), Fragagnano (TA), Faggiano (TA), Taranto, Laterza (TA), Matera, Santeramo in Colle (BA), Acquaviva delle Fonti (BA), Casamassima (BA), Capurso (BA), Triggiano (BA), Bari, Giovinazzo (BA), Molfetta (BA), Bisceglie (BT), Trani (BT), Barletta (BT), Margherita di Savoia (BT), Manfredonia (FG), Monte Sant’Angelo (FG), Aosta, Sacra di San Michele Arcangelo (TO) Udine, Rovigo, Ravenna, Senigallia, Pescara, Monte Sant’Angelo, Arcireale e Palermo.

Durante tutte le soste abbiamo previsto iniziative e commemorazioni, mentre il 19 maggio è in programma un grande evento di chiusura al Santuario di San Michele Arcangelo, Santo Patrono della Polizia di Stato.

Il nostro Cammino è stato ufficialmente riconosciuto tra i “cammini storici Micaelici” dall’associazione Iubilantes, che tutela la Via Micaelica, ossia l’unico pellegrinaggio da Roma.

Un viaggio a sostegno dei nostri valori.

Insieme, continueremo a camminare e a combattere per migliorare le condizioni del nostro lavoro, del Paese e della comunità che difendiamo ogni giorno.

Auspichiamo che l’iniziativa, come momento di riflessione collettiva, possa contribuire alle finalità perseguite e che i motivi ispiratori possano trovare, per certo, forte affermazione e condivisione.