Con oggi sono in uso i nuovi distintivi di qualifica! 
Una spesa di ben 5 milioni di euro, voluti in primis dal Capo della Polizia e bocciati dalla stragrande maggioranza degli operatori di Polizia. 
Il Sap è stato da sempre contrario a questo tipo di spesa, valutandola inutile e sicuramente non prioritaria in un momento storico dove le risorse economiche sono sicuramente insufficienti per il fabbisogno delle forze dell’ordine. 
Non ci sono i capi di vestiario per tutti e nemmeno in numero adeguato; è stato organizzato più volte, proprio dal Sap, l’acquisto a prezzo agevolato di polo e altri capi d’abbigliamento per poter permettere ai poliziotti di svolgere il proprio servizio con una divisa “uniforme” e dignitosa. 
Ancora oggi, ad esempio, molti colleghi non dispongono dei nuovi cinturoni: li riteniamo più utili dal punto di vista operativo rispetto ai nuovi distintivi di qualifica. 
A tutt’oggi non sono stati erogati i previsti ticket, buoni pasto: non ci sono fondi per questo? 
Ieri,  è stato sollecitato il ritiro di questi nuovi distintivi di qualifica al fine di farli utilizzare dal 12 luglio da tutto il personale. 
Un'efficienza straordinaria ma solo in questo caso speciale, un’azione che sicuramente allontana il Dipartimento dal personale, invece che avvicinarlo. 
Chissà se tale efficienza sarà dimostrata nel trovare risorse per dare ai poliziotti di Trieste e del resto d'Italia gli strumenti e le dotazioni, in alcuni casi molto semplici da fornire, per permettere a loro di poter svolgere le proprie funzioni in maniera più efficace e dignitosa?
TriestePrimaNuovo
TriesteAllNews
TriesteCafe
Il Piccolo Giornale
0
0
0
s2sdefault