Accogliamo con grande soddisfazione la parziale modifica del provvedimento che prevedeva la definitiva chiusura della “Squadra Nautica” di Duino Aurisina.

Un provvedimento che di fatto sanciva la sua definitiva “morte”, decisa con decreto del Capo della Polizia tanti anni fa.

Oggi quella chiusura sarà meno amara, in quanto il provvedimento emesso in questi giorni dal Questore di Trieste, prevede che il presidio nautico del Commissariato di  Duino Aurisina in stretto raccordo con la Squadra Nautica di Trieste, assicuri l’attività di prevenzione e controllo in mare.

Un accorgimento che riteniamo ascolti le dimostranze del SAP e  tenga conto delle esigenze dei cittadini e degli utenti che vivono ed utilizzano quel territorio litoraneo così importante anche per il capoluogo giuliano e che certifica l’importanza delle professionalità e della specialità della Squadra Nautica, così tristemente “depotenziata” da politiche cieche degli anni scorsi.

Una logica quella delle “razionalizzazioni” che di fatto ha tagliato e purtroppo ancora continua a limitare le risorse destinate alla sicurezza, provocando un vero e proprio arretramento della presenza della Polizia di Stato in ogni sede e presidio.

Una politica dei tagli trasversali e delle sopressioni alla quale il SAP si è opposto da sempre con forza e determinazione sia a livello nazionale che locale.

Soddisfazione quindi del SAP giuliano per questa “rettifica” che non annulla la chiusura, ma almeno mantiene funzionali le professionalità specifiche degli operatori di polizia che sono stati formati proprio per poter svolgere quel tipo di servizio.

TriestePrimaNuovo

TriesteCafe

0
0
0
s2sdefault