Sono passati 20 anni dall’uccisione dell’Ispettore Capo della Polizia di Stato Luigi Vitulli.

Quel sabato pomeriggio del 4 dicembre durante un’operazione di routine, in via Lago 6 a Trieste Luigi Vitulli è stato colpito a bruciapelo all’addome da un colpo di pistola sparato da un pregiudicato.
Pronta la reazione dell’Ispettore che ha risposto al fuoco ferendo mortalmente il malvivente.
A nulla però è servito l’intervento disperato in ospedale per tentare di bloccare l’emorragia polmonare dell’investigatore della Squadra Mobile.
Quest’anno il ventennale delle sua morte coincide con un altro triste anniversario: due mesi da quel 4 ottobre che ha portato via Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, un’altra terribile tragedia che ha colpito la Polizia di Stato di Trieste e dell’intera comunità.
Questa mattina, alle ore 09:00 verrà celebrata una Messa di suffragio presso la Chiesa della Beata Vergine del Rosario, in Piazza Vecchia a Trieste.
Il SAP come consuetudine sarà presente per ricordare Luigi Vitulli a fianco dei suoi familiari.

0
0
0
s2sdefault